Miseria, terrore e morte

Posted in General by midbar on 25/01/2005 11:39

“Dal rapporto dell’Onu per il 1996 sullo sviluppo umano: tra il 1960 e il 1992 il divario tra i redditi pro capite dei paesi dell’Ocse e i Pvs (paesi in via di sviluppo, n.d.r.) si è triplicato; il 20% più povero della popolazione mondiale ha visto la propria quota di reddito sul Pml (prodotto mondiale lordo) declinare dal 2,3 all’1,4% in trent’anni. Per contro nello stesso periodo il 20% più ricco è passato a controllare dal 70 all’85% di tutta la ricchezza prodotta sul pianeta; le attività di 358 persone miliardarie superano la somma dei redditi annuali di un insieme di paesi che rappresentano il 45% della popolazione mondiale”
E’ in questo scenario che si sviluppa il tentativo di creare un argine al neoliberismo ormai assurto a pensiero unico, neoliberismo che vede nel massimo profitto, incurante dell’annullamento della dignità e del rispetto di chi produce tale ricchezza e della devastazione dell’ambiente naturale e sociale in cui viene prodotta, la sola ragione dell’agire economico dell’uomo moderno.

[ radiopopolare ]

Leave a Reply

20 queries. 0.259 seconds.
Powered by Wordpress
theme by evil.bert